Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Il mangiare buono e sano parla italiano

San Benedetto del Tronto | La vera particolarità è rappresentata dalla vocazione Bio e dal Km 0 e molto made in Marche

di Sabrina Cava

i tre giovani titolari

Quella bella e buona dieta mediterranea e sana che il mondo ci invidia.

In quest’ottica nasce una nuova realtà ristorativa  Senduiccerì”, in Via Balilla 44 a San Benedetto del Tronto.

Matteo Carminucci, Alessio Silvestri e Luca Traini sono tre giovanissimi, amici storici, che hanno pensato bene di buttarsi in questa avventura che non è la solita panineria.

Un locale arredato sui toni del bianco e del tortora, raffinato ma essenziale accoglierà chi vorrà trovare una valida alternativa alla solita pizza.

La vera particolarità è rappresentata dalla vocazione Bio e dal Km 0.

Tutti i prodotti della gastronomia, panini di ogni sorta, vegetariani, di pesce o carne e anche dolci sono tutti prodotti italiani, così come la fornita enoteca. Prodotti della filiera corta e molto Made in Marche.

Una cosa che forse mancava a San Benedetto, un locale fresco e giovane in cui presentare e proporre al turista le nostre eccellenze enogastronomiche senza gravarne  troppo il budget, specie in questo momento di difficoltà.

Frullati e centrifugati di frutta fresca vengono proposti come sostituto di un pranzo o per fare uno spuntino leggero.

Un locale che si propone per il pranzo e per la cena anche da asporto.

Allestito anche un bello spazio all’aperto in cui intrattenersi con gli amici ascoltando anche buona musica dal vivo.

Un fiore all’occhiello del locale è rappresentato dalla birra, tutta artigianale.

Ieri all’inaugurazione era presente anche il “Mastro Birraio”, giovanissimo anche lui, Marco Simoni.

La birra chiara che è stata offerta in degustazione è  prodotta da una sua ricetta esclusiva, al momento -dice -la birra può essere definita di ispirazione inglese in quanto viene prodotta con luppolo Inglese e Americano e malto Inglese e Belga, ma la ricetta si chiama “PIPPA” , acronimo di Picena Premium Pale Ale, perché  assicura Marco  a settembre, per mantenere fede con l’ispirazione e la vocazione del locale  si partirà con la trasformazione di questa birra in un prodotto tutto Made in Marche poiché  si inizierà la produzione solo con luppolo nostrano.

La birra comunque viene già prodotta nel birrificio di Montottone  Az. Agricola Moretti Luigi.

Il mangiare buono e sano parla Italiano.

20/06/2014





        
  



4+1=

Altri articoli di...

Cronaca e Attualità

17/06/2020
“Cin Cin”: a tavola con i vini naturali (segue)
10/01/2020
Sicurezza stradale il bilancio annuale della Polizia Stradale (segue)
21/12/2019
Autostrada, la situazione continua a degenerare (segue)
21/12/2019
La camminata in Sentina ha un doppio significato quest'anno (segue)
17/12/2019
È stato inaugurato Sabato 14 dicembre il "Punto Bio Ama Terra" (segue)
08/12/2019
LA GUARDIA DI FINANZA "SUI CAMPI" CONTRO IL "CAPORALATO" (segue)
19/11/2019
Controlli durante la "Movida"del sabato sera da parte della Guardia di Finanza (segue)
30/10/2019
Paese Alto, approvata la Ztl (segue)

San Benedetto

04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
04/10/2020
Maxi Lopez e Nocciolini regalano la prima vittoria stagionale alla Samb! (segue)
10/06/2020
Samb: Serafino è il nuovo presidente! (segue)
27/01/2020
Istituto Professionale di Cupra Marittima: innovazione a tutto campo. (segue)
25/01/2020
Open Day a Cupra Marittima, al via il nuovo corso Web Community – Web Marketing (segue)
19/01/2020
GROTTAMMARE - ANCONITANA 1 - 3 (segue)
13/01/2020
SAN MARCO LORESE - GROTTAMMARE 1 - 0 (segue)
10/01/2020
UGL Medici:"Riteniamo che gli infermieri e i medici debbano essere retribuiti dalla ASUR5" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji