Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Arriva De Giovanni: Palazzina Azzurra al gran completo

San Benedetto del Tronto | Una Palazzina Azzurra per un ospite d'eccezione: l'acclamato giallista De Giovanni è approdato alla XXXVIIIema edizione degli Incontri con l'autore in una veste inusuale.

di Alceo Lucidi

Ha in effetti letto con vibrante partecipazione quattro passi tratti dal romanzo conclusivo del ciclo dedicato al commissario Ricciardi, ormai entrato nell'immaginario collettivo e divenuto la figura simbolo di una letteratura popolare che ha dato respiro e spessore ad un genere piuttosto bistratto in Italia: il Noir.

Il Pianto dell'alba (assieme alle altre dieci storie che lo precedono) racchiudono le vicende di un personaggio plasmato da De Giovanni, in fieri, soggetto ad una vera e propria trasformazione a contatto con gli eventi. Ricciardi deve combattere il male e sa che, per fare questo, deve cedere pezzi della sua vita o vederli inevitabilmente (s)travolti. Ricciardi non appartiene alle figure granitiche, inattaccabili della tradizione internazionale (vedi il Maigret di Simenon che vince gli eventi avendo sempre delle soluzioni pronte e delle intuizioni ineffabili), piuttosto è l'uomo fragile ed attaccabile della Marsiglia di Jean-Claude Izzo.

«Non mi sono affatto annoiato di Ricciardi - asserisce lo scrittore partenopeo ieri accompagnato alla chitarra dal maestro Claudio Infriccioli - e non ho risentimenti nei suoi confronti. Avrebbe potuto continuare, seminando consensi in una curva di crescita esponenziale. Ho inteso però fare finire con lui un periodo, tutta una vicenda storica italica che di fatto arriva ad un punto di non ritorno dopo il 1934. Con l'esperienza coloniale fallimentare fascista il paese perde il suo volto ingenuo. Resta in me la convinzione che il crimine può raccontare pezzi della storia nazionale, rappresentarne una chiave di lettura».

Dal 2009 De Giovanni è riuscito a dispiegare una potenza di fuoco narrativa utilizzando ad arte tutti gli espedienti del racconto con l'introduzione degli elementi naturali, come il vento che entra in scena come un vero protagonista, i profumi e i sentori di una Napoli dai mille volti. «Nella letteratura devono essere coinvolti tutti i sensi. L'autore deve essere una guida che accompagna i lettori in un viaggio, un'esperienza».
L'incontro chiude il 21emo appuntamento. 

 

30/07/2019





        
  



1+1=

Altri articoli di...

San Benedetto

08/12/2019
Il racconto di Giorgia Amatucci nell'antologia 'È solo paura'. (segue)
08/12/2019
GROTTAMMARE - FORSEMPRONESE 1-2 (segue)
07/12/2019
Un Centobuchi trasformato si aggiudica il derby del piceno contro un forte Monticelli. (segue)
05/12/2019
Annalisa Frontalini con la sua “Nota imperfetta” ospite a Roma a “Più libri più liberi” (segue)
05/12/2019
Sandra Petrignani presenterà i libri "Lessico Femminile"e "La persona giusta" (segue)
04/12/2019
Cinzia Carboni porta BATTI CINQUE PINOCCHIO anche a scuola (segue)
04/12/2019
Lunedì 9 dicembre si riaccendono le "fòchere" (segue)
04/12/2019
La Giunta vara misure a sostegno dei senza fissa dimora (segue)

Cultura e Spettacolo

08/12/2019
Il racconto di Giorgia Amatucci nell'antologia 'È solo paura'. (segue)
05/12/2019
Annalisa Frontalini con la sua “Nota imperfetta” ospite a Roma a “Più libri più liberi” (segue)
05/12/2019
Sandra Petrignani presenterà i libri "Lessico Femminile"e "La persona giusta" (segue)
04/12/2019
Cinzia Carboni porta BATTI CINQUE PINOCCHIO anche a scuola (segue)
04/12/2019
Lunedì 9 dicembre si riaccendono le "fòchere" (segue)
30/11/2019
"Sabbia fine estate", il corto su San Benedetto in concorso ad un festival internazionale (segue)
29/11/2019
Paolo De Debbio presenterà il libro" Cosa rischiano i nostri figli" (segue)
25/11/2019
Carlo Crivelli e il suo polittico di Sant’Emidio (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji