Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Gli intrighi sonori di Howie B

San Benedetto del Tronto | Howie B "Down with the dawn"

di Paolo De Bernardin

Howie B

"Down with the dawn"

B sta per Bernstein, ebreo di Glasgow che ha compiuto i suoi primi passi come tecnico del suono alla radio in un celebre spazio condotto da John Peel, il deus ex machina dell'etere inglese che con il suo show alla BBC, dal 1967 alla sua morte avvenuta dieci anni fa, ha impostato, alimentato e dato visibilità a tutta la musica indipendente britannica e non solo. Divenuto deejay oltre che tecnico per la Lillie Yard, lo studio di registrazione di proprietà di Hans Zimmer, celebre compositore di colonne sonore, Howie B ha lasciato subito il segno lavorando ad uno storico album come "Club Classic volume one" dei Soul II Soul, che ha rappresentato una chiave di svolta nel mondo dei suoni inglesi in ambito new soul.

La carriera di Howie B è ormai costellati di grandi successi e di produzioni internazionali di vasta eco (da Bjork ai U2, da Tricky e il trip hop di Bristol a Robbie Robertson lasciando segni di rilievo anche con Garbage, New Order, Placebo, Annie Lennox, Simply Red fino ad arrivare alla musica colta di Steve Reich, al mondo della pubblicità e quello della moda, per l'italiana Fornarina). Sono rimasti affascinati dai suoi campionamenti elettronici anche i nostri musicisti (Marlene Kuntz, Casino Royale ed Elisa) e il segno italiano resta anche in questo suo ultimo lavoro, "Down with the dawn", che vede la partecipazione di Riccardo Tesio, chitarrista dei Marlene Kuntz e di Gianni Maroccolo (Litfiba, CCCP, Marlene Kuntz) in un paio di brani, tra l'altro i meglio riusciti di tutto il disco ("Down with the dawn" e "Summer's flowers"). Tra gli ospiti ci sono da segnalare anche il cantante dei Virgin Prunes, Gavin Friday (voce in "Summer's flowers") e il produttore Joe Hirst ("Frankie's city").

Entrare nel mondo di Howie B equivale a penetrare in una tessitura sonora avvolgente e onirica in cui tutto è soundscaping emozionale, minimale e profondo. Basterebbe affondare l'orecchio nella superba "Can i close my eyes" per dare la giusta idea del lavoro del musicista e produttore. Le tensioni nervose di brani come "Ganzi" o "Master inch mile haunch" sono episodi sporadici che attengono più al catalogo techno house ma il fondo di tutto il lavoro è basato sulla estrema ricercatezza di un colore sonoro raffinatissimo frutto di un'elettronica colta da cui la voce, tranne nel brano finale "Summer's flower", viene bandita. Più che alla dance music "Down with the down" si indirizza al post dancing e al chill out strizzando l'occhio persino agli archi minimalistici in stile Kronos Quartet, come nel caso di "Authentication".

Un disco che equivale ad un viaggio sonoro intrigante e stimolante.

Voto 7,5/10

26/04/2014





        
  



5+2=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

20/03/2019
Giornata Mondiale della Poesia 2019 (segue)
18/03/2019
La “napoletanità” di Pino Imperatore e Romolo Bianco domenica al Medoc per In Art (segue)
15/03/2019
All’istituto alberghiero di San Benedetto del Tronto la prima tappa del progetto “Un Mare d’idee” (segue)
15/03/2019
All’istituto alberghiero di San Benedetto del Tronto la prima tappa del progetto “Un Mare d’idee” (segue)
15/03/2019
Napoli al Medoc con Pino Imperatore e Romolo Bianco il 17 marzo a In Art (segue)
15/03/2019
Pierluigi Celli presenterà il libro "La Stagione delle Nomine" (segue)
13/03/2019
El Passi per Grottammare Mask (segue)
13/03/2019
24° Incontro Nazionale dei Teatri Invisibili, giovedì 14 marzo ore 21, presso il Teatro dell'Olmo (segue)

San Benedetto

20/03/2019
Giornata Mondiale della Poesia 2019 (segue)
20/03/2019
Centro per le famiglie, tutte le attività in partenza (segue)
20/03/2019
Il bilancio 2019 presentato ai sindacati (segue)
20/03/2019
Compila e invia, le domande al Comune si fanno da casa (segue)
19/03/2019
Unione comunale del PD di San Benedetto: situazione amministrativa e sanità al centro del dibattito (segue)
19/03/2019
"Pediatria di San Benedetto: doppio di nascite con la metà di personale. Qualcosa non torna .." (segue)
18/03/2019
In Comune il viceministro albanese agli affari europei (segue)
18/03/2019
La “napoletanità” di Pino Imperatore e Romolo Bianco domenica al Medoc per In Art (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino