Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Il mondo di David Krakauer

San Benedetto del Tronto | Krakauer's Ancestral Groove "Checkpoint"

di

Krakauer's Ancestral Groove

"Checkpoint"

La grande band dei Klezmatics, uno dei gruppi peculiari della rinascita della musica klezmer, fu fondata nell'East Village di New York nel 1986 dalla violinista e compositrice Alicia Svigals. Ben presto un musicista proveniente dal conservatorio e dalle sale da concerto dove eseguiva Brahms e Schoenberg ma che aveva militato per anni tra i musicisti del free jazz, si unì al gruppo allo scopo di recuperare le proprie radici musicali legate alla tradizione ebraica per fonderle sapientemente con il jazz e, successivamente, con altre tradizioni. Era il clarinettista David Krakauer, uno dei più eclettici personaggi del panorama musicale newyorkese.

Violino e clarinetto, due strumenti piccoli e leggeri, erano tipici della tradizione di popoli migranti come zingari ed ebrei e rimasero protagonisti anche nelle scelte del gruppo che contribuì notevolmente alla diffusione di un repertorio ripescato nella memoria di famiglie ebraiche che avevano attraversato tutta l'Europa centrale prima di trovare casa e patria in America o in Israele. Troppo curioso e troppo spumeggiante per essere chiuso all'interno di una band, Krakauer ha dato vita a molte formazione collaborando con una miriade di artisti dall'estrazione più diversa. Dal rapper Socalled a Fred Wesley, il trombonista di James Brown, dal Kronos Quartet fino a questa recente formazione degli Ancestral Groove (Sheryl Bailey, Jerome Harris, Michael Sarin, Keepalive) che con "Checkpoint" mescola nuovamente le carte utilizzando più elementi ancora di quanti ne fossero usati in passato. Ogni barriera e ogni confine vengono abbattuti come dimostra la foto e il titolo del lavoro: jazz, hip hop, funky, rock, scratching, il mondo slavo e russo, la musica contemporanea e le visioni di John Zorn, i suoni del Bosforo e il dixieland, la musica classica e la puszta ungherese, le strade di Woody Guthrie e gli sperimentalismi di Robert Fripp, il cabaret tedesco e il musical di Broadway, il forrò nordestino brasiliano e i viaggi moldavi. Tutto mescolato in un calderone, a tratti davvero eccessivo e un po' irritante.

Le premesse di un'entrata clamorosamente efficace come "Kickin' it for you", apertura del disco, vengono un po' disattese dalla spasmodica ricerca per non lasciare spazi vuoti. La maestria di Krakauer è indiscutibile, la sua potenza espressiva e il suo virtuosismo lo sono altrettanto ma troppo spesso il musicista si spinge all'esibizione parossistica, ottima davvero per infiammare il pubblico di un teatro, ma un po' disturbante per l'ascolto dell'intero lavoro. Tra i dieci lunghi brani di "Checkpoint" è affascinante l'intervento di John Medeski alle tastiere in "Tribe number thirteen" (la prima delle due esecuzioni) come pure la partecipazione di Rob Curto, fisarmonicista in "Bordertown pinball machine" ma un po' troppo forzato quello di Marc Ribot in "Elijah walks in". "Checkpoint" è un lavoro che esalterà tutti gli appassionati di virtuosismi strumentali e di fantasmagoriche esibizioni muscolari.

Voto 7/10

03/04/2014





        
  



3+2=

Altri articoli di...

Cultura e Spettacolo

22/05/2019
Delibere comunali che ripercorrono la storia di uno dei periodi più importanti per la nostra città (segue)
22/05/2019
Studentessa del Liceo Rosetti premiata al concorso "Arte di parole" (segue)
22/05/2019
Premio della critica del concorso "Quando il bene diventa virale" (segue)
22/05/2019
Pienone alla Palazzina Azzurra per il music show “H Factor” dell’istituto alberghiero “F. Buscemi” (segue)
20/05/2019
Le mamme sono state omaggiate con canti e balli dai piccoli dell'asilo "Merlini" (segue)
20/05/2019
Vittoria degli studenti del Capriotti al "Primo Certamen di Baskin" delle Marche (segue)
20/05/2019
Concorso di opere a fumetti “Alanfordissimo” si è disputato tra i ragazzi di vari Licei Artistici (segue)
19/05/2019
Il 20 e 21 maggio si aprono i festeggiamenti per l’ottantesimo anniversario del liceo "Orsini" (segue)

San Benedetto

22/05/2019
Delibere comunali che ripercorrono la storia di uno dei periodi più importanti per la nostra città (segue)
22/05/2019
Studentessa del Liceo Rosetti premiata al concorso "Arte di parole" (segue)
22/05/2019
SVILUPPO URBANISTICO DI SAN BENEDETTO (segue)
22/05/2019
Pienone alla Palazzina Azzurra per il music show “H Factor” dell’istituto alberghiero “F. Buscemi” (segue)
20/05/2019
Le mamme sono state omaggiate con canti e balli dai piccoli dell'asilo "Merlini" (segue)
20/05/2019
Vittoria degli studenti del Capriotti al "Primo Certamen di Baskin" delle Marche (segue)
20/05/2019
Cittadini in Comune ha presentato alla stampa il programma elettorale (segue)
19/05/2019
All'Istituto comprensivo "Ripatransone e Cupra Marittima" è arrivato "Alugame" (segue)

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino