Cerca
Notizie locali
Rubriche
Servizi

Premio Strega a San Benedetto

San Benedetto del Tronto | I finalisti del prestigioso premio letterario sono stati protagonisti di una serata all'auditorium comunale

di Kevin Gjergji

Venerdì sera l’auditorium comunale di San Benedetto è stato teatro di un evento culturale di grande spessore, i finalisti del Premio Strega si sono confrontati con il pubblico e hanno sviscerato le più intime considerazioni sui propri libri. 

La serata, organizzata dall’associazione I Luoghi della Scrittura, è stata presieduta da Mimmo Minuto, Silvio Venieri (rispettivamente presidente e segretario della stessa) e Stefano Petrocchi, direttore della Fondazione Bellonci, nelle vesti di intervistatore in stile David Letterman.

Oltre ai  già citati hanno preso parte alla serata, o meglio erano loro stessi la serata, Paolo Cognetti (Le otto montagne), Wanda Marasco (La compagnia delle anime finte), Alberto Rollo (Un’educazione milanese) e Matteo Nucci (È giusto obbedire alla notte) che insieme a Teresa Ciabatti (La più amata), a malincuore non presente per la troppa fatica accumulata, formano la cinquina finalista del più prestigioso premio letterario italiano. 

Dopo i consueti ringraziamenti da e all’amministrazione comunale e a tutti quelli che hanno reso possibile il tutto, ha preso la parola Stefano Petrocchi che ha brevemente esposto il modo con cui verranno intervistati gli scrittori.

Verrà loro posta una domanda, ovviamente la stessa per ognuno, alla quale risponderanno a turno. 

Le domande, volutamente semplici e quasi prevedibili, sono state un pretesto per dare libero sfogo agli autori e permettergli di svelare cosa hanno tentato di comunicare di loro stessi e delle proprie esperienze nei propri libri. 

A colpire è stata la predisposizione di tutti ad aprirsi ad un contatto vero con il pubblico, la voglia di creare sintonia e non di sponsorizzare il proprio libro.

Su tutti ha particolarmente rubato la scena Wanda Marasco, desiderosa all’inverosimile di trasportare gli ascoltatori dall’altra parte, dalla propria. 

Ognuno dei quattro scrittori ha deciso di spendere un pensiero sul libro di Teresa Ciabatti, come già detto non presente; e anche Matteo Nucci, che in tutta sincerità ha ammesso di aver preferito non leggere nessun libro in corsa per la vittoria prima del 5 Luglio, ha fatto trasparire il rispetto che tutti loro provano per ogni altro collega e ancora per poco avversario. 

La serata si è conclusa con le domande dei ragazzi del Liceo Scientifico, votanti per il Premio Strega Giovani (vinto da Cognetti), rivolte ognuna allo scrittore votato e di una Lettrice Forte (votante al Premio vero e proprio) che ha rivolto anche una considerazione ad ogni opera, ovviamente senza svelare il proprio voto. 

03/07/2017





        
  



3+2=

Altri articoli di...

San Benedetto

23/11/2017
Teramo-Samb: al via la prevendita dei tagliandi. (segue)
23/11/2017
Domenica 26 novembre il terzo incontro di In Art (segue)
23/11/2017
Aperto conto corrente per sostenere Luca Fanesi (segue)
23/11/2017
Caso Piscina, sara una tripla commissione a deciderne il futuro (segue)
22/11/2017
Samb,anticipi e posticipi:ecco il programma fino a Febbraio. (segue)
21/11/2017
Domenica 19 novembre a In Art: quando l’arte tocca le corde dell’anima (segue)
21/11/2017
Festa del patrono San Giacomo della Marca (segue)
21/11/2017
Carabinieri sequestrano quantitativo record di cocaina (segue)

Cultura e Spettacolo

23/11/2017
Domenica 26 novembre il terzo incontro di In Art (segue)
21/11/2017
Domenica 19 novembre a In Art: quando l’arte tocca le corde dell’anima (segue)
21/11/2017
Festa del patrono San Giacomo della Marca (segue)
16/11/2017
Domenica 19 novembre il secondo appuntamento di In Art (segue)
15/11/2017
"Natale al Centopercento" edizione 2017 (segue)
15/11/2017
Entrato nel vivo il 9° Premio Letterario Nazionale Città di Grottammare (segue)
14/11/2017
La cultura partenopea protagonista del primo incontro di In Art (segue)
11/11/2017
San Martino, è tempo di Fiera (segue)

Le strade musicali dell'Ebraismo nel compendio cinematografico di David Krakauer

David Krakauer "The Big Picture"

Paolo De Bernardin

Quando il giornalismo diventa ClickBaiting

Quanto è sottile la linea che divide informazione e disinformazione?

Kevin Gjergji


Io e Caino